Sala Salvatore Quasimodo

La sala è dedicata al poeta Salvatore Quasimodo nato a Modica (Ragusa) il 20 agosto 1901. Quasimodo si diploma all’Istituto Tecnico e intanto pubblica poesie su alcune riviste simboliste locali. Nel 1919 è a Roma, per studiare ingegneria. Frequenta anche corsi di Latino e Greco. E’ stato un poeta e traduttore italiano, esponente di rilievo dell'ermetismo. Ha contribuito alla traduzione di vari componimenti dell'età classica, soprattutto liriche greche, ma anche di opere teatrali di Molière e William Shakespeare. È stato vincitore del premio Nobel per la letteratura nel 1959.



BRIDGES 2 – Round Trip


Artisti

Lillo Signorello

Nasce e vive a Caltanissetta. Importante la sua formazione artistica, che ha avuto inizio da giovanissimo, è stata la guida ricevuta dal maestro Sigon Ermanno. Nel contempo studia i grandi maestri, le tecniche e le varie tendenze dell'arte. Si avverte nel suo modo di esprimersi, una voglia continua di ricerca, ponendosi, come meta la realizzazione di forme e di visioni nuove (pittura, scultura e istallazioni), con materiali vari. Ha partecipato a numerose rassegne, manifestazioni, sin dagli anni sessanta ottenendo vari riconoscimenti e consensi. Pittore per natura estroso, con un carattere meditativo, esuberante, ilare; queste le doti essenziali dell'artista che ha già impresso, nel difficile campo pittorico, la sua impronta. La sua tessitura cromatica, pur non distruggendo la grafia del disegno tutto personale, da una luce equilibrata, che fa acquistare all'opera notevole pregio. Ricava il fattore plastico dalla differenza di colori spesso complementari che da danno suggestioni ed emozioni sempre apprezzabili. Gli è stato conferito, per la Sezione Avanguardia il IV Premio Coppa dell'Accademia d'Europa.

Lorenzo Lombardo

Nato a Caltanissetta il 26 Settembre 1949, vive e lavora a Caltanissetta. Fin dal 1963 ha svolto intesa attività di pittore partecipando a numerose mostre in campo regionale, nazionale e internazionali. Diplomato Maestro d’Arte presso l’Istituto Statale d’Arte “Basile” di Messina, ha intrapreso l’attività artistica. Opera nel campo della pittura e della scultura con attenzione allo Strutturalismo, alla composizione ed alla scomposizione di immagini. Il ritmo è preponderante nelle opere di Lombardo, ritmo che si presenta sotto forme geometriche, di colori e vibrazioni. I colori sono quasi colpi di tamburo. che suonano distintamente. Il pennello non fonde e non confonde i colori, ma li seziona. A volte il ritmo è discendente e allora ci sono le lunghe linee. A volte il ritmo è rapido: e allora spezza ogni cosa. A volte ancora il ritmo è ondeggiante: e allora le cose ondeggiano. Questi segni nascono e si compongono in strutturazioni lineari o a reticolo, mezzi di un linguaggio che ci trasporta in un silenzioso mondo fatto di suoni e ci fa sentire che l'artista nella sua opera sia capace di captare nuovi segni, quasi fantastiche e metafisiche vibrazioni sonore, sensitivamente inesistenti nel suo mondo reale (vista la mancanza totale nella sua vita del suono stesso), ma che lui riesce con travolgente volontà a creare, percependo vibrazioni a noi sconosciute.

Mara Librizzi

Nata a CALTANISSETTA ed ivi residente, in C/da Cozzo di Naro. Pittrice, poetessa, fotografa. Ha conseguito il diploma di Maturità Artistica presso il "Liceo Artistico e Accademia di Belle Arti di PALERMO," svolgendo subito dopo il ruolo di insegnante in Disegno e Storia dell'Arte. Ha compiuto studi di Architettura. Presente, subito dopo la maturità artistica in parecchie EX-tempore, mostre collettive e personali, conseguendo in tali occasioni, primi premi e riconoscimenti. Impegnata nel sociale, con la sua attività di pittrice, poetessa, fotografa. A Palermo, ha partecipato alla mostra di pittura su piatti di terracotta, a favore dei diseredati di Frà Biagio Conte. Nel settembre del 2004 ha allestito la tela del gonfalone, per la MADONNA dell'Alemanna di GELA. Ha dato spazio ad altre attività creative: si è dedicata alla fotografia come fotoreporter per il giornale "L'ORA" e "GRANDEVU", diretto dalla fotografa Letizia Battaglia. Ha fatto la disegnatrice per " ll Giornale di Sicilia"

Michelangelo Lacagnina

Specializzatosi come Interior Designer non ha mai abbandonato la sua passione per l’arte che lo porta a esprimere in modo chiaro e originale i diversi aspetti dell’Isola di Sicilia. Profondamente legato al suo territorio, interpreta il calore e l’immediatezza della quotidianità siciliana attraverso la corposità dei colori. Affascinato dalla sperimentazione ceramica e vitrea, dal 1983 inizia la sua partecipazione a importanti eventi e concorsi: Bologna, Verona, Firenze, Amalfi, Matera, Cagliari, Roma presso il Complesso dei Dioscuri al Quirinale e Milano per “Expo 2015” International Contempory Art riscontrando consensi da ogni parte del mondo. Tra le più recenti mostre ha esposto in Italian Art Fair 2015 a Al Barsha Dubai, UAE, in La via degli Artisti nella Berlin Gallery & Auction di Berlino e in Poetiche contemporanee presso l’Arc Gallery di Milano. In Sicilia ha partecipato a mostre ed esposizioni di rilievo. Le opere di Michelangelo trasmettono una carica di energia travolgente, si viene travolti da un turbinio di colori che non vorresti ti lasciasse mai. Le Suggestioni mediterranee sono alla base della sua ispirazione artistica.

Maurizio Tomasello

Artista che spazia dalla scultura alla pittura , dal teatro alla moda . Vittorio Sgarbi lo ha definito “ l’artista che rende piu’ fiorito il mondo”. Tantissime le mostre personali e collettive fatte in tutta la Sicilia sia di pittura che di sculture. Realizza anche tessuti destinati al mondo della moda. Le sue sculture piu’ note “ il Tomasello “ arte da indossare. Ha anche vestito Miss Italia 2017 Alice Rachele Arlanch con una sua scultura. Ha partecipato a tantissime estemporanee, che si sono tenute in tutta la Sicilia, vincendone parecchie.

Sara Di Ventura

Figlia di Zdzislaw Lachur, uno dei più importanti pittori polacchi del XX ° secolo, le cui opere si trovano nei principali musei del Mondo, e fondatore della famosa “Casa d’Animazione di Bielsko-Biala”, Sara Di Ventura Lachur nasce nel 1983 a Varsavia dove compie i suoi primi studi. Trasferitasi in Italia nel 1998 prosegue gli studi frequentando l’Istituto d’Arte a San Cataldo (CL) dove si diploma nel 2004 ed iscrivendosi al 1° anno di Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Catania nel 2009. Ama rivolgere il suo sguardo verso quel sottile e intenso rapporto emotivo che si istaura spesso tra l’uomo e il mondo animale di cui evidenzia i frequenti paralleli e corrispondenze. Eccellente ritrattista, ha lavorato per qualche tempo anche nel settore della decorazione pittorica nell’ambito dell’arredamento contribuendo, inoltre, alla progettazione e realizzazione di grandi carri allegorici carnevaleschi, e di murales artistici in luoghi pubblici e privati. Ha partecipato a numerosi Concorsi ricevendo sempre i primi premi e lusinghieri riconoscimenti. Dal 2010 vive a Caltanissetta dove concilia la sua passione per l’Arte con gli impegni familiari.

Jolanda Chesonis

Jolanda Chesonis è l'attuale presidente del comitato delle città gemelle Alytus-Rochester. Le piace disegnare e dipingere da quando era bambina. Ha lavorato sia per organizzazioni Profit che per organizzazioni No-Profit e ha trovato il modo, durante la sua carriera, di esprimere il suo lato creativo. lato creativo. Trae molta della sua ispirazione dalla bellezza naturale del mondo che la circonda, dai suoi ritmi e tranquillità, e spera che ogni persona veda qualcosa di unico per se stessa quando guarda il suo lavoro.

Alexander Oligerov

È nato nel 1965. Nel 1988-93 ha studiato all'Università Pedagogica Statale di San Pietroburgo.I quadri di Oligerov si trovano nelle collezioni del Museo statale d'arte moderna di Mosca (Mosca), del Museo d'arte anticonformista del centro d'arte "Pushkinskaya 10" (San Pietroburgo), del Museo regionale statale d'arte di Pskov, del Museo regionale statale d'arte di Novgorod, del Museo regionale statale d'arte di Murmansk. Nelle collezioni private, la più grande delle quali è la collezione del vicepresidente della corporazione "Samsung" Mr. Li Gil Han (più di 42 immagini). Le mostre personali sono state a Mosca, Parigi, Pechino, San Pietroburgo, Helsinki, Friedrichstadt, Ginevra, Nanterre, Bielefeld, Strasburgo, Lappeenranta, Taipei, Novgorod e Psko.